Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
  • Biozeta concimi naturali biologici
Fukushima: 40 anni per lo smantellamento.

Fukushima: 40 anni per lo smantellamento.

Nucleare, l'emergenza infinita.

La tristemente famosa centrale nucleare di Fukushima danneggiata dal terremoto del 2011 presenta un ulteriore conto da pagare: lo smantellamento.

La Tepco, società proprietaria dell’impianto, ha annunciato che saranno necessari tra i 30 e i 40 anni per ultimare i lavori di dismissione della centrale.

Il problema principale al momento è capire cosa fare delle barre di combustibile presenti nei reattori coinvolti nella catastrofe.

Inoltre, nonostante la Tepco abbia affermato che intende condurre le operazioni più rischiose in remoto (tramite l’utilizzo di robot), l’indispensabile manodopera umana deve fare i conti con le elevatissime esposizioni radioattive presenti nell’area dell’impianto: sarà per cui necessario un forte turnover ma le figure professionali adatte (e disponibili) si faticano a trovare.

I numeri del resto parlano chiaro: sono oltre 41.000 le persone che hanno lavorato nell’impianto  dall’inizio di questa (infinita) emergenza.

E poiché dopo un determinato periodo di esposizione alla radioattività l’uomo deve sospendere o limitare l’attività in zone contaminate, è difficile immaginare di poter sostenere per 40 anni un’offerta di lavoro così specializzata (e rischiosa).

Un altro buon motivo per dire sempre no al nucleare.


Tokyo, 21 aprile 2015

Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Fukushima, nuova esplosione nel reattore nucleare

Sale il rischio di fusione nucleare, mentre le rassicurazioni del governo non convincono.

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Aerei inquinanti, UE lancia progetto Clean Sky

Ambiente e Ecologia, Consigli ecologici

Oggi a idrogeno, domani l'auto ad acqua

Oggi a idrogeno, domani l'auto ad acqua

Ambiente e Ecologia, Consigli ecologici

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26