Raccolta differenziata

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Risparmio energetico ed energia pulita: funzionano.

Scopri il risparmio energetico.

Quello che dobbiamo fare è democratizzare l'energia. La terza rivoluzione industriale significa dare potere alle persone e per la generazione cresciuta con la Rete questo è la conclusione e il completamento di questa rivoluzione, proprio come ora parliamo in Internet, centinaia di persone sono in Internet, ed è tutto gratuito, e questi possono creare il più grande, decentralizzato, network televisivo, open source, condiviso … perché non possiamo farlo con l'energia ?

Jeremy Rifkin

 

I temi "caldi": raccolta differenziata, Cip6, risparmio energetico, casa ecologica, certificazione energetica.

  • Casa in paglia, Casa ecologica, bioedilizia
  • Certificazione energetica, conto energia
  • Discarica, percolato, come funziona una moderna discarica
  • Raccolta differenziata
  • Risparmio energetico
  • ambientale
  • Energie rinnovabili, enrgia solare, fotovoltaico
  • Inceneritore, come funziona, danni alla salute
  • Cip6, cose'è, come funziona
  • Cambiamenti climatici, riscaldamento globale
  • Combustibili fossili, petrolio in Italia, carbone
  • Biozeta concimi naturali biologici
Terremoto in Giappone, pericolo radiazioni

Terremoto in Giappone, pericolo radiazioni

La situazione a Fukushima potrebbe essere peggiore di quanto dichiarato.

Secondo l'Agenzia Nucleare Francese, "Tokyo non dice la verità". Le emissioni radioattive del reattore di Fukushima (reattore 1) sarebbero molto più consistenti di quanto dichiarato dal governo giapponese. Il valore di emissioni radioattive potrebbe essere 10.000 volte superiore  all'indice di radioattività naturale.

Non è però solo l'Agenzia francese a dubitare delle dichiarazioni del governo nipponico: anche l'ingegnere giapponese Masashi Goto, ex progettista di centrali nucleari, durante una conferenza stampa ha accusato Tokyo di non informare l'opinione pubblica sulla reale situazione negli impianti atomici danneggiati dal terremoto e delle aree circostanti, anche alla luce dell'evacuazione di almeno 150.000 persone. Secondo il progettista, uno dei reattori dell'impianto di Fukushima è altamente instabile e le conseguenze di un'eventuale fusione sarebbero tremende.


Fino ad oggi il governo giapponese ha sostenuto che un'eventuale fusione non porterebbe al rilascio di dosi significative di materiale radioattivo. L'analisi di Goto sostiene però che i reattori sono stati costruiti per resistere a sollecitazioni sismiche ben inferiori a quelle verificatesi con il terremoto che ha colpito il Giappone.  L'esperto nucleare ha inoltre descritto come altamente inconsueto e pericoloso l'utilizzo dell'acqua del mare per raffreddare i reattori di Fukushima.

Terra, 14 marzo 2011

Le altre novità dal mondo dell'ecologia e sui temi ambientali

Case in paglia: l'alternativa possibile e sostenibile.

Case in paglia: l'alternativa possibile e sostenibile.

Perchè una casa in paglia conviene.

Dal 2018 a pagamento anche i sacchetti per alimenti sfusi.

Dal 2018 a pagamento anche i sacchetti per alimenti sfusi.

Biodegradabili e da fonti rinnovabili, così dovranno essere anche i sacchetti per lo "sfuso" al supermercato.

Slitta ancora il bando definitivo UE al glifosato.

Slitta ancora il bando definitivo UE al glifosato.

Erbicida potenzialmente cancerogeno, ma in Europa si può ancora usare.

Energia verde: più lavoro, meno inquinamento.

Energia verde: più lavoro, meno inquinamento.

Ognuno di noi potrebbe arrivare a risparmiare 6.500 euro ogni anno se il nostro Paese fosse alimentato esclusivamente da energia rinnovabile, e si ridurrebbero di quasi 50.000 le morti premature causate dall’inquinamento.

Plastica ovunque, anche nell'acqua che beviamo.

Plastica ovunque, anche nell'acqua che beviamo.

La raccolta differenziata non basta più, servono nuovi materiali.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27