Risparmio energetico, ambiente, energia rinnovabile.

Approfondimenti sul risparmio energetico, le energie pulite, lo sviluppo sostenibile.

EcoDizionario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | K | L | M | N | O | P | R | S | T | U | V | W

I termini ecologici più utilizzati, ma anche quelli meno comuni, le associazioni, le organizzazioni che operano per l'ambiente, le sigle principali.

Le tecnologie verdi, le tipologie di rifiuto e tante altre informazioni: scopri l'ecodizionario, il dizionario ecologico che ti aiuta a diventare più verde!

Condividere per sensibilizzare sui temi ambientali

Approfondimenti

Risparmio energetico, energie rinnovabili, sostenibilità ambientale.


Tu sei qui : Homepage > Approfondimenti > I nostri comportamenti sull'ambiente

Risparmio energetico: cos'è, quali sono le tecnologie e come ottenerlo.


Il risparmio energetico è strettamente legato alle tecnologie "verdi" e alla progettazione intelligente delle nostre abitazioni e/o strutture produttive, unite all'utilizzo di componenti a risparmio energetico o a basso consumo.
Il risparmio energetico si ottiene quindi sia intervenendo sui processi e sulle abitudini, promuovendo quindi modelli che considerino prioritario un utilizzo responsabile dell'energia, sia utilizzando tecnologie in grado di produrre energia con il minor spreco possibile o, meglio ancora, mediante l'autoproduzione.

Risparmio energetico e i consigli per un impatto ambientale sostenibile.

Autoproduzione di energia è, per esempio, il solare fotovoltaico, una tecnologia ad alto risparmio energetico che permette di utilizzare l'energia dal sole per la produzione di energia elettrica tramite pannelli solari. Ma anche l'isolamento termico intelligente della tua casa, come l'acquisto di elettrodomenstici a basso consumo o l'installazione di lampadine a risparmio energetico sono buone pratiche per la riduzione dei consumi elettrici.

Risparmio energetico per elettrodomestici, hi-fi, lampadine

Il risparmio energetico in ambiente domestico è possibile, subito, con poche semplici azioni:

  • non lasciare accese le lampadine nelle stanze in cui non sei presente
  • non lasciare tv e stereo in stand-by: quasi il 30% della bolletta elettrica è imputabile ad elettrodomestici, impianti stereo e/o computer inutilizzati
  • usa lampadine a risparmio energetico: durano 10 volte più a lungo e consumano fino all'80% in meno.
  • utilizza sempre lavastoviglie e lavatrice a pieno carico: si usa la stessa quantità d'acqua che con un carico ridotto. Con questo piccolo accorgimento, una famiglia media di 4 persone può ottenere un risparmio acqua di oltre 11.000 litri d'acqua l'anno
  • regola le temperature di lavaggio, quando puoi, a 30°: così hai bisogno di 80 litri d'acqua, mentre a 90° te ne servono il doppio.
  • regola la temperatura del tuo frigorifero tra 2 e 4 gradi centigradi: non serve congelare i cibi, per quello basta il freezer!

Risparmio energetico e i vantaggi del solare.

Perché ottengo un risparmio energetico con l'utilizzo dei pannelli solari?

Perché tutto il processo di produzione di energia, dalla progettazione dell'impianto fotovoltaico alla sua dismissione permette all'utente un risparmio sulla bolletta e un guadagno attraverso la vendita dell'energia in surplus prodotta rispetto all'utilizzo di energia da fonti tradizionali (carbone, olio combustibile e petrolio).

Un impianto fotovoltaico è, infatti, in grado di produrre energia elettrica sfruttando direttamente l'energia solare attraverso specifici dispositivi (celle fotovoltaiche) che utilizzano il cosiddetto "effetto fotoelettrico". Approfondisci sui vantaggi del solare.

Il risparmio energetico e la normativa italiana.

In Italia esiste dal 2005 (D. Lgs. 192/2005) una normativa sul risparmio energetico per quanto riguarda i lavori e la riqualificazione energetica degli edifici.
Rispetto al 2005, il nuovo D. Lgs. 311/2006 ha esteso l’ambito di applicazione della certificazione energetica a tutti gli edifici nuovi e preesistenti con le seguenti scadenze:

- dal 2 febbraio 2007 a tutti gli edifici di nuova costruzione e a tutti gli edifici esistenti oggetto di ristrutturazioni integrali degli elementi edilizi costituenti l'involucro dell’edificio di superficie utile superiore a 1000 m²
- dall'1 luglio 2007 a tutti gli edifici di superficie utile superiore a 1000 m² nel trasferimento a titolo oneroso dell'intero immobile
- dall'1 luglio 2008 a tutti gli edifici di superficie utile fino a 1000 m² nel trasferimento a titolo oneroso dell’intero immobile
- dall'1 luglio 2009 a tutte le unità immobiliari nel trasferimento a titolo oneroso della singola unità immobiliare

A partire dal 1 luglio 2007 tutti i nuovi contratti relativi alla gestione di impianti termici o di climatizzazione degli edifici pubblici (o laddove il committente dei lavori sia un soggetto pubblico) sono subordinati al rilascio dell'Attestato di Certificazione Energetica dell’edificio o dell’unità immobiliare interessati entro i 6 mesi dalla stipula del contratto.
L'Attestato viene rilasciato tramite una procedura, detta Diagnosi Energetica, che serve a stabilire il profilo di consumo energetico dell'edificio, ossia le criticità e le inefficienze di impianto e struttura abitativa.
Approfondisci su Wikipedia

Le detrazioni d'imposta per lavori a favore del risparmio energetico sugli edifici.

Le detrazioni previste dalla legge 2/2009 riguardano gli interventi a favore degli impianti di riscaldamento o climatizzazione e degli interventi sulle strutture a favore dell'isolamento termico, e in particolare:

- sostituzioni o interventi sulle finestre, gli infissi, le pareti, i tetti
- l'installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda
- la sostituzione (anche parziale) di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione
- gli interventi di riqualificazione energetica globale dell'edificio con riduzione del 20% del fabbisogno annuo

La detrazione di imposta va ripartita in 5 anni in rate uguali per un importo pari al 55% delle spese sostenute con un massimo detraibile variabile e determinato dal tipo di intervento (30-60-100.000 euro).
Approfondisci su Wikipedia

La Giornata Internazionale per il risparmio energetico (M'illumino di meno).

In Italia, nel febbraio di ogni anno la trasmissione Radio2 Caterpillar indice la giornata nazionale del risparmio energetico, più nota con il nome "M'illumino di meno".