2019 | Meg srl Tecnologie per l'Ambiente Costruzioni Meccaniche

Sede legale: via Archimede 10, 37036 San Martino Buon Albergo (VR)

P.iva/C.F. 03499710238

ECODIZIONARIO / B

PICCOLO ECO DIZIONARIO DEI TERMINI UTILIZZATI IN ECOLOGIA

A B C D E F G H I L M N O P R T U V W

Balla Ecologica
La balla ecologica detta anche ecoballa o CDR, è un cubo composto dai resti non riciclabili dei rifiuti solidi urbani (i nostri rifiuti).
Dopo aver selezionato la frazione umida e la frazione riciclabile (carta, vetro, plastica, ecc) ed eventuali rifiuti pericolosi per la combustione, il rimanente viene trattato (essiccato e triturato) ed "imballato" per essere trasportato agli inceneritori.
Si noti l'importanza della raccolta differenziata: quanto maggiore sarà  la sua incidenza, tanto minore sarà  l'utilizzo del CDR.
Batteria ricaricabile
La batteria ricaricabile è una batteria che può essere completamente ricaricata, una volta esaurita la carica originaria, mediante l'allacciamento alla rete elettrica. In commercio ne sono presenti di diversi tipi, per composizione chimica e capacità .
Sicuramente, rispetto alle batterie "monouso", hanno il vantaggio di durare molto più a lungo, contribuendo così a limitare la produzione di rifiuti.
 
Bauxite
La bauxite è una roccia, dalla quale si ricava l'alluminio.
In Italia l'estrazione della bauxite è nulla dagli anni '80: dalle cave dismesse di Otranto e Spinazzola, che hanno funzionato dagli anni '40, si sono spontaneamente generate piccoli ecosistemi di notevole bellezza, oltre che esempi di rinaturalizzazione spontanea di ambienti modificati artificialmente dall'uomo (antropizzati).
 
Benchmarking ambientale
Il benchmarking ambientale è in sostanza un test per la valutazione e il miglioramento di attività e processi aziendali atto a misurare i benefici derivanti da una corretta gestione ambientale d'impresa.
E' utile, nel settore pubblico, per la definizione e l'attuazione di politiche ambientali, per esempio attraverso la verifica dell'esistenza di uguali condizioni di concorrenza per tutte le imprese.
 
Bioarchitettura
La bioarchitettura è una filosofia costruttiva che predilige una progettualità ecologica sostenibile dall'ambiente in cui si vuole realizzare un edificio.
I presupposti sono quindi quelli di una realizzazione a basso impatto ambientale e realizzata con materiali di origine naturale, che favoriscano la salute dell'uomo e rispettino l'ambiente circostante. Scopri una bella realtà di edilizia innovativa, sostenibile, intelligente:
Gaiga Case in Paglia.
 
Bio diesel
Il biodiesel è un carburante ottenuto da fonti rinnovabili quali olii vegetali e grassi animali, molto simile al gasolio derivato dal petrolio.
Il biodiesel, rispetto al gasolio, non è esplosivo, con un flash point posto a 150° C per il biodiesel rispetto ai 64° C del gasolio.
Contrariamente al gasolio, è biodegradabile e atossico, e riduce del 50% circa le emissioni di ossido di carbonio e di quasi l'80% quelle di anidride carbonica
 
Biogas
Il Biogas è una miscela di vari tipi di gas prodotti dalla fermentazione batterica, in assenza di ossigeno (per esempio in discarica, sotto terra), dei residui organici provenienti da rifiuti vegetali in decomposizione (cioè i nostri rifiuti).
Il processo si basa sulla decomposizione del materiale organico per opera di alcuni tipi di batteri, producendo anidride carbonica, idrogeno molecolare e metano che può essere utilizzato per riscaldare le caldaie.
 
Biomassa
Per biomassa si intendono in sostanza tutti quei materiali di origine naturale o vegetale, non fossili, che posseggono caratteristiche ottimali di combustione.
Rientrano in questa categoria legno, biogas, biodiesel.
 
Bioplastica
La bioplastica è un tipo di plastica biodegradabile poiché prodotta con materie prime vegetali non inquinanti.
Il tempo di decomposizione è di qualche mese a fronte degli almeno 500 richiesti dalle materie plastiche tradizionali (ottenute dal petrolio).
Le plastiche bio attualmente sul mercato sono composte di amidi o loro derivati che, oltre ad essere organici col vantaggio della biodegradabiità, non inquinano il terreno sul quale vengono depositati.
 
Biosfera e biota
Il biota è l'insieme degli animali e delle piante che, per la loro unicità, caratterizzano una determinata area o regione.
Considerando la Terra un'unica area, il suo biota è detto biosfera, cioè un insieme di zone del pianeta in cui si sviluppano armoniosamente la vita animale e vegetale..
 
Buco dell'ozono
Il buco nell'ozono è la riduzione dello dello strato di ozono della stratosfera, un fenomeno che si è riscontrato a partire dagli anni 80.
Lo strato di ozono funge da filtro per le radiazioni ultraviolette (trattenendo da solo circa il 99% della radiazione UV solare), che possono essere dannose per la pelle, danneggiare la fotosintesi delle piante e intaccare la catena alimentare marina.
Tra i responsabili del buco nell'ozono ci sono i CFC (presenti nei frigoriferi di vecchia concezione)..
 
Bilancio ambientale
Il bilancio ambientale è un documento che fornisce un quadro organico delle interrelazioni esistenti tra un' impresa (o organizzazione) e l'ambiente naturale.
Fornisce una rappresentazione dei dati quantitativi e qualitativi relativi all'impatto ambientale determinato dalle attività dell'impresa o dell'organizzazione, oltre all'impegno economico e finanziario a favore dell'ambiente..
 
Biocarburante
Il biocarburante è un propellente ricavato dalle biomasse, quindi da mais, canna da zucchero, grano, ecc. E' un tipo di energia rinnovabile, perché derivante da elementi rinnovabili.
Il principale svantaggio del biocarburante è quello, purtroppo, di togliere spazio ai terreni agricoli che verrebbe altrimenti utilizzato per la produzione di cibo, oltre all'aspetto acqua: per produrre un litro di biocarburante occorrono, infatti, 4.000 litri d'acqua necessarie all'irrigazione delle colture e al processo chimico di trasformazione..
 
Biologico
Per biologico si intende, in generale, un prodotto ottenuto con pratiche di agricoltura biologica.
Tale metodo prevede il rispetto degli animali nei loro ritmi naturali, nella loro alimentazione e nella cura degli spazi a loro destinati, e l'eliminazione dell'impiego di prodotti chimici (pesticidi) in ogni fase della lavorazione, a favore di pratiche naturali e sostenibili contro i parassiti delle piante e dei frutti.
 
Biodegradabilità
La biodegradabilità è la caratteristica che una determinata sostanza o materiale hanno di essere decomposti e assimilati dai microrganismi naturalmente presenti nel suolo, per essere successivamente reimmessi nel ciclo naturale.
A differenza dei "rifiuti" prodotti dalla natura (letame, foglie, carcasse, ecc), I rifiuti prodotti dalle attività umane hanno tempi di biodegradazione enormemente più lunghi e con un impatto ambientale estremamente pesante.