2019 | Meg srl Tecnologie per l'Ambiente Costruzioni Meccaniche

Sede legale: via Archimede 10, 37036 San Martino Buon Albergo (VR)

P.iva/C.F. 03499710238

ECODIZIONARIO / C

PICCOLO ECO DIZIONARIO DEI TERMINI UTILIZZATI IN ECOLOGIA

A B C D E F G H I L M N O P R T U V W

Captazione, l'estrazione del biogas
La captazione o estrazione del biogas è la modalità con la quale viene estratto il biogas dal corpo di una discarica.Avviene per aspirazione mediante pozzi verticali inseriti all'interno di una discarica e collegati da una rete di tubi.
Car pooling
Il car pooling è una modalità di trasporto che consiste nella condivisione di automobili private tra un gruppo di persone, con l'obiettivo di ridurre i costi del trasporto e di contribuire alla riduzione dell'inquinamento.
Uno degli ambiti di intervento della mobilità sostenibile: una o più persone mettono a disposizione la propria automobile mentre gli altri contribuiscono economicamente a coprire parte delle spese sostenute dai proprietari del mezzo utilizzato.
 
Car sharing
Il Car sharing è un servizio che permette di utilizzare un'automobile su prenotazione, prelevandola e riportandola in un sito predefinito e possibilmente vicino al proprio domicilio, e pagando per l'effettivo utilizzo fatto.
Questo servizio viene utilizzato all'interno delle politiche di mobilità sostenibile, per favorire il passaggio dal possesso del mezzo all'uso dello stesso, in modo da permettere di rinunciare all'auto privata ma non alla esigenza di mobilità.
 
CER Catalogo Europeo dei Rifiuti
CER è l'acronimo di Catalogo Europeo dei Rifiuti.
La direttiva 75/442/CEE definisce il termine rifiuti nel modo seguente: "qualsiasi sostanza od oggetto che rientri nelle categorie riportate nell'allegato I e di cui il detentore si disfi o abbia deciso o abbia l'obbligo di disfarsi".
Il numero CER è un numero di tre gruppi con due cifre ciascuno che servono ad identificare la tipologia del rifiuto in base all'origine.
 
CDR
Il CDR (Combustibile Derivato dai Rifiuti) è un combustibile solido triturato secco ottenuto dal trattamento dei rifiuti solidi urbani, raccolto generalmente in blocchi denominati ecoballe.
Eliminati i materiali riciclabili (vetro, metalli, carta) e la parte non combustibile, la porzione restante dei rifiuti viene separata in base al grado di umidità.
Al termine del processo di selezione il residuo secco dei rifiuti viene triturato e trasformato in combustibile ed utilizzato negli impianti inceneritori dotati di sistemi di recupero dell'energia prodotta dalla combustione.
 
Certificati Verdi
II "certificati verdi", definiti dall'art.5 del DM 11/11/99, sono una certificazione di produzione che il Gestore della Rete di Trasmissione Nazionale (GRTN) emette a favore dei produttori di energia rinnovabile.a
 
Certificazione ambientale
La Certificazione Ambientale è il riconoscimento che può essere richiesto da un'azienda per dimostrare determinate prestazioni ambientali.
Lo strumento attraverso cui l'azienda o l'organizzazione può individuare, valutare, affrontare e migliorare le proprie performance in tema di sostenibilità ambientale è il Sistema di Gestione Ambientale (SGA).
 
CFC
Vedi la voce Freon.
 
Cip6
Il Cip6 è un provvedimento del Comitato Interministeriale Prezzi adottato il 29 aprile 1992, con cui sono stabiliti prezzi incentivati per l'energia elettrica prodotta con impianti alimentati da fonti rinnovabili e assimilate.
Sono considerati impianti alimentati da fonti assimilate: quelli in cogenerazione, quelli che utilizzano calore di risulta, fumi di scarico e altre forme di energia recuperabile in processi e impianti, quelli che usano gli scarti di lavorazione e/o di processi e quelli che utilizzano fonti fossili prodotte solo da giacimenti minori isolati.
 
Cogenerazione
La cogenerazione è la produzione combinata di energia elettrica e calore.
Viene realizzata recuperando il calore prodotto da un motore primo alimentato a combustibile fossile e garantisce un risparmio di energia rispetto alla produzione di energia elettrica tramite generazione in centrale e del calore tramite centrale termica tradizionale.
La cogenerazione viene realizzata in particolari centrali elettriche che recuperano l'acqua calda e/o i fumi di processo.
L'utilizzazione di un impianto di cogenerazione in un processo industriale consente di ottenere un notevole beneficio nel contenimento dei consumi rispetto a una generazione indipendente di energia elettrica e termica, e quindi una riduzione di costi ed emissioni inquinanti.
 
Compost / Compostaggio
Il compost è il risultato della decomposizione e dell'umificazione di un misto di materie organiche (come ad esempio residui di potatura e scarti di cucina) da parte di macro e microrganismi in determinate condizioni.
Il compost può essere utilizzato come fertilizzante su prati e campi agricoli. Il suo utilizzo, con l' apporto di sostanza organica, migliora la struttura del suolo e la biodisponibilità di elementi nutritivi.
Dall'azione di microrganismi, lombrichi e funghi ne risulta una decomposizione naturale nell'ambiente, l'humus.
Il compostaggio domestico è una procedura utilizzata per gestire in proprio la frazione organica dei rifiuti solidi urbani.
E' sufficiente avere un pezzo di giardino in cui accumulare gli scarti alimentari della cucina e quelli dell'orto/giardino. In alcuni casi viene utilizzato il composter, un contenitore che serve a favorire l'ossigenazione e a conservare il calore durante l'inverno.
Molti comuni italiani premiano con uno sconto sulla tassa rifiuti il cittadino che gestisce in proprio la frazione organica dei rifiuti.
 
Composter
Il composter o compostiera è un contenitore utilizzato per favorire la decomposizione della frazione organica dei rifiuti. Il composter può essere realizzato in diversi materiali.
La conformazione del composter è studiata per garantire un'ossigenazione ottimale del materiale organico introdotto. Il prodotto che si forma, detto compost, può essere utilizzato come fertilizzante ricco e naturale. Il suo utilizzo migliora la struttura del suolo ed incrementa la biodiversità della microflora nel suolo.
 
Consumo etico e responsabile
Per consumo etico si intende una metodologia di approvvigionamento di beni e servizi che abbia come priorità l'utilità sociale nella spesa di tutti i giorni, ponendo la massima attenzione e sensibilità nei confronti delle condizioni sociali in cui è stato prodotto ciò che acquistiamo.
Efficace e socialmente sostenibile, è una buona pratica che premia ed arricchisce in modo equilibrato le realtà locali e territoriali in risposta alla grande distribuzione che garantisce solo il consumatore finale, ma non il produttore...
 
Conto Energia
Il Conto Energia era il sistema disegnato dal Decreto del Ministero delle Attività Produttive e dell'Ambiente il 5 agosto 2005 sulla G.U. 181.
Il Decreto prevedeva incentivi in 'conto energia', tramite la presentazione di una domanda e l'installazione di un sistema fotovoltaico sul proprio tetto connesso alla rete elettrica nazionale .
L'ammortamento medio prevedeva un periodo di 10 anni.
In Italia, dal 2005 al 2013, si contano 5 diversi programmi di incentivazione in Conto Energia, ciascuno in superamento, adeguamento o ridefinizione del precedente. Il 5° conto energia è terminato il 6 luglio 2013 senza l'emanazione di un nuovo piano di incentivi sull'energia prodotta, sostituito però da sgravi fiscali sul costo d'impianto.